Artrosi: Pomate ed Integratori Consigliati

L’artrosi è una malattia degenerativa che in genere compare con l’avanzare dell’età, soprattutto nelle donne in menopausa. La patologia colpisce le articolazioni, in particolare quelle sottoposte a carico funzionale, come la colonna vertebrale, le anche la ginocchia e i piedi ma, in alcuni casi, può colpire anche le articolazioni minori di mani e piedi fino a comprometterne la funzionalità e il corretto movimento. L’artrosi causa dolore e rigidità dell’arto, che fatica a compiere i normali gesti quotidiani fino ad infiammarsi e arrossarsi.

Artrosi: Pomate ed Integratori Consigliati

Artrosi: Pomate ed Integratori Consigliati

Cos’è l’artrosi e come si manifesta?

L’artrosi è una malattia che causa il deterioramento della cartilagine delle articolazioni principali come ginocchia, anche e colonna vertebrale. In sostanza la malattia scaturisce dall’usura e dall’invecchiamento degli arti che sono sottoposti a carico e provoca di conseguenza un assottigliamento della cartilagine che ricopre le superfici ossee dell’arto stesso provocando dolore.

Il dolore scaturisce infatti dallo sfregamento delle ossa tra loro che non hanno più il cuscinetto della cartilagine a limitare l’attrito e a rendere fluido il movimento.

La cartilagine serve appunto per ridurre l’attrito tra le ossa in ogni momento della giornata e soprattutto quando si eseguono dei movimenti. Questo comporta una maggiore rigidità dell’arto che risulta meno funzionale e più soggetto a danneggiarsi.

Il dolore che colpisce le persone soggette ad artrosi dipende non solo dallo sfregamento delle ossa senza la protezione della cartilagine ma anche dall’infiammazione dei tendini e dei legamenti. La sensazione dolorosa viene spesso accompagnata da gonfiore e rossore della zona interessata (causate dall’infiammazione stessa) e, nei casi più gravi, possono formarsi anche dei beccucci ossei, definiti osteofiti, ossia un gonfiore significativo della zona infiammata che in genere è facilmente visibile negli arti secondari di mani e piedi.

L’artrosi è una malattia che in genere compare con l’avanzare dell’età, anche se possono esistere dei fattori di rischio che permettono alla malattia di comparire precocemente. In particolare ne sono soggette le donne in meno pausa ma per via dei cambiamenti ormonali che si hanno in questo periodo.

 

 

 

 

Quali sono le cause dell’artrosi?

Come detto precedentemente, la principale causa dell’artrosi è l’avanzare dell’età, connessa al sesso. In particolare le donne sono più soggette a contrarre la malattia ma, l’insorgenza della stessa può derivare anche da altre cause come:

1. Fattori genetici. La famigliarità è uno dei fattori di rischio. Alcuni studi dimostrano infatti che molti dei pazienti che hanno il problema dell’artrosi lo hanno ereditato da congiunti diretti;

2. Obesità. Un peso eccessivo porta le ossa delle articolazioni principali a danneggiarsi prima perché la cartilagine deve sopportare un peso eccessivo per svolgere la sua funzione e si deteriora più facilmente;

3. Fratture pregresse. Quando le fratture delle articolazioni non vengono saldate alla perfezione, possono comparire alcuni sintomi legati all’artrosi;

4. Lavori debilitanti. I soggetti che per lungo tempo hanno lavorato in posizioni forzate o sollecitando troppo alcuni arti, possono essere predisposti all’artrosi;

5. Malattie circolatorie. Esiste una correlazione tra artrosi e alcune malattia circolatorie che causano sanguinamento con conseguente danno alle articolazioni. Tra queste ci sono osteonecrosi vascolare o emofilia;

6. Artrite. L’artrite, malattia che infiamma gli arti, compare spesso prima dell’artrosi, per via del danno che la stessa provoca alle articolazioni rendendole molto predisposte all’artrosi;

7. Attività sportive. Alcuni sport dove gli arti vengono sottoposti a stress, come per esempio il calcio, possono portare all’artrosi per via dello sfregamento continuo delle ossa;

8. Stile di vita errato. Uno stile di vita sbagliato, dove prevale la sedentarietà e un regime alimentare non equilibrato, può porre le basi per l’artrosi.

Quali sono i sintomi principali dell’artrosi?

I sintomi dell’artrosi più comuni sono rigidità, dolore e limitazione funzionale nell’utilizzo dell’arto. In genere questi sintomi compaiono durante le ore del riposo notturno perché l’immobilità a letto per lungo tempo comporta una minore circolazione del sangue e quindi una minor ossigenazione della zona interessata che si infiamma provocando dolore.

Il dolore che viene avvertito dai soggetti con artrosi è di tipo meccanico. In sostanza lo stesso si avverte in misura maggiore nel momento in cui la parte interessata viene caricata con un peso oppure dopo un esercizio fisico intenso.

Molto importante è quindi cercare di limitare gli sforzi appena si avverte il dolore per non sollecitare troppo l’articolazione.

Per limitare i danni legati all’artrosi può rendersi necessario un periodo di riposo con l’arto sollevato, questo per permettere anche una migliore circolazione sanguigna e la corretta ossigenazione.
La sensazione dolorosa può essere accompagnata anche da scrosci dell’articolazione e da mancata funzionalità dell’arto che cede durante i movimenti.

L’altro sintomo principale dell’artrosi, la rigidità, si avverte in genere nelle prime ore del mattino, quando l’articolazione è stata immobile per molto tempo e comporta una difficoltà nell’eseguire dei movimenti corretti e una mancata flessibilità dell’articolazione che risulta appunto rigida e poco elastica.

Questi sintomi tipici dell’artrosi possono comparire in maniera diversa nei soggetti, possono quindi essere più o meno intensi o addirittura non essere avvertiti affatto. In questo ultimo caso, per riscontrare se il paziente è affetto da artrosi, possono rivelarsi necessarie delle radiografie.

Oltre a questi sintomi principali, rigidità, dolore e limitazione funzionale, in caso di artrosi possono comparire anche ulteriori problemi. Nel caso in cui la patologia colpisca le mani e i piedi, possono infatti formarsi i cosiddetti noduli di Heberden, ossia protuberanza a livello delle articolazioni finali o distali delle dita, e i noduli di Bouchard, ossia protuberanze che si sviluppano a livello delle articolazioni prossimali delle dita. Entrambi i noduli possono causare dolori molto intensi e una limitazione dei movimenti importante.

Se l’artrosi colpisce invece la colonna vertebrale, possono formarsi degli osteofiti, ossia delle protuberanze che si realizzano nelle vertebre e portano non solo dolore ma infiammazione di alcuni nervi interessati e intorpidimento di alcune aree del corpo con formicolio.

Cosa succede se l’artrosi viene trascurata a lungo?

L’artrosi è una patologia che non deve essere trascurata perché, anche se non si ravvisano sintomi particolari, la stessa potrebbe essere presente e degenerare in una patologia più grave e limitante. In particolare l’artrosi non va sottovalutata perché la malattia è di tipo cronico e non esistono cure particolare ma possono essere eseguiti dei trattamenti conservativi che consentono alla persona di svolgere una normale vita senza troppi problemi.

Appena si ravvisano i primi sintomi, oppure quando si è coscienti che il problema dell’artrosi è già presente in famiglia, è importante eseguire degli esami mirati come delle indagini radiologiche che servono per mostrare se si è realizzata una riduzione dello spazio tra le articolazioni (e quindi un assottigliamento della cartilagine), oppure se si sono formate delle lesioni a livello dei tendini o se sono comparsi degli osteofiti nella colonna vertebrale.

Trascurare per lungo tempo alcuni segnale dell’artrosi può far sfociare la patologia in una malattia fortemente invalidante, soprattutto per via della limitazione funzionale dell’arto connessa alla rigidità e al dolore provato.

Trattamenti da eseguire in caso di artrosi

Non esistono cure definitive per il problema dell’artrosi ma possono essere eseguiti dei trattamenti per limitare i sintomi e lenire il dolore. La terapia farmacologica a base di analgesici è la soluzione migliore per combattere la sintomatologia dolorosa e quindi permettere al soggetto di compiere dei corretti movimenti funzionali.

In alcuni soggetti possono essere di grande aiuto le infiltrazioni con cortisone, che tuttavia possono portare ulteriori danni ai legamenti, oppure le infiltrazioni con acido ialuronico che invece non danno particolari complicanze.

Oltre a questi rimedi farmacologici può essere di grande aiuto l’utilizzo di tutori, come per esempio ginocchiere, che permettono al soggetto un movimento corretto e una postura adeguata, oltre che il guanto di paraffina (nel caso di artrosi degli arti superiori).

Nei casi molto gravi di artrosi, può rendersi necessaria l’operazione chirurgica con un trattamento ortopedico preciso che prevede il posizionamento di protesi articolari.

Tutore Ginocchio

Offerta
FitFitaly Ginocchiera Ortopedica L - Tutore Ginocchio per Legamenti Crociati, Rotula, Menisco x Riabilitazione e Sport
  • HAI LEGAMENTI DEBOLI O ROTULA INSTABILE? Il supporto per ginocchia FitFitaly con il cuscinetto in EVA protegge la rotula, stabilizza e tiene l'articolazione allineata dando rapido sollievo. La protezione è regolabile e offre massima vestibilità
  • PERFETTA DURANTE LA RIABILITAZIONE - Dopo le distorsioni va dato giusto supporto alla articolazione senza impedirne il movimento. Il supporto rotuleo per uomo e donna con doppi stabilizzatori è la soluzione ideale
  • LA QUALITÀ CONTA! - Altre ginocchiere in neoprene usano comune silicone per tessuti che tende ad irritare e col tempo si stacca. Il sostegno rotuleo stabilizzante di FitFitaly usa speciale tessuto antiscivolo inalterabile nel tempo

Tutore Polso

Actesso Tutore Polso Avanzata - Polsiera per Sollievo dal Dolore per Tunnel Carpale, Slogature, Tendinite e RSI (Piccola Sinistra)
  • Lenisce i sintomi della sindrome del tunnel carpale durante la notte. Questa polsiera aiuta a lenire il dolore per garantire una buona notte di riposo ed è ideale come tutore tunnel carpale.
  • Può essere utilizzata per svariate condizioni. Se soffri di slogature, RSI, dolori articolari, tendinite, sindrome del tunnel carpale o fratture al polso, questa polsiera è adatta a te.
  • Sollievo giorno e notte. Questo tutore contiene una barra metallica situata sotto il polso che aiuta ad alleviare i sintomi. Ciò lo rende ideale per l'uso sia di giorno che di notte, anche mentre si usa il computer.

Migliori pomate per il trattamento dell’artrosi

Per lenire il dolore provocato dall’artrosi, possono essere di grande aiuto le pomate, ossia creme o gel da spalmare direttamente sulla zona interessata fino al completo assorbimento. Le pomate contro i dolori delle articolazioni svolgono un’azione benefica, antidolorifica e antinfiammatoria che diminuisce l’infiammazione e di conseguenza permette di sentire meno dolore.

Per l’applicazione della crema occorre seguire quanto riportato nel foglietto illustrativo senza eccedere nelle dosi consigliate e limitare il trattamento fino alla scomparsa dei sintomi.

Per rendere più funzionale il lavoro della crema contro i problemi dell’artrosi, può essere utile avvolgere la’rto dolorosa con una garza elastica dopo aver applicato la crema, in questo modo il calore permetterà di penetrare meglio nella pelle.

Le pomate migliori da usare in caso di artrosi sono Artrolux Pomata, e Flexomed.

Artrolux pomata è una crema a base di ingredienti naturali che permettono di lenire i dolori articolari grazie alla presenza di ingredienti ricchi di proprietà curative. Tra questi ci sono:

– Estratto di semi di ippocastano che attua un rallentamento del processo degenerativo tipico dell’artrosi e fornisce all’organismo nutrienti importanti per recuperare la funzionalità;

– Estratto di artiglio del diavolo, che presenta proprietà antisettiche e antinfiammatorie;

– Estratto di Boswelia Serrata, per il ripristino della funzionalità.

Oltre a questi, nella pomata Artrolux sono presenti collagene marino, condroitina e glucosamina che rallentano l’invecchiamento cellulare.

La funzione della pomata è quella di limitare i sintomi dell’artrosi e permette i giusti movimenti dell’arto senza avvertire dolore. La pomata deve essere applicata per un periodo di almeno trenta giorni e per due o tre volte al giorno sull’area dolente, massaggiando fino al completo assorbimento.

Artrolux Crema

 

Flexomed è una pomata per le articolazioni molto efficiente che fornisce all’organismo una serie di vantaggi come alleviamento del dolore, aumento dell’elasticità dei vasi sanguigni, aumento di cellule giovani, eliminazione della sensazione di rigidità articolare, rimozione di eventuali ematomi presenti sull’arto, miglioramento del tono della parete venosa.
L’applicazione corretta di Flexomed permette inoltre di eliminare i crampi dei muscoli del polpaccio e ridurre la sensazione di affaticamento delle gambe in caso di attività sportiva.
La composizione di Flexomed comprende una serie di ingredienti naturali come estratti di erbe, vari oli e grassi castoro che non hanno controindicazioni e quindi permettono un utilizzo della pomata anche a soggetti che presentano intolleranze. In particolare gli ingredienti della pomata vengono assorbiti rapidamente, penetrando nelle cellule e quindi sono capaci di svolgere anche una prevenzione contro l’artrosi.

Nella formulazione si trova:

1. Estratto di corna con effetti terapeutici che rafforzano il tessuto;

2. Radici Di Marsh Cinquefoil che ha il potere di inibire l’infiammazione delle articolazioni ed eliminare il dolore connesso;

3. Propoli, combatte varie infezioni e sintomatologie dolorose;

4. Fiori di trifoglio con effetto antisettico e antinfiammatorio;

5. Foglie di alloro nobilis combattono i sintomi delle malattie articolari.

Migliori integratori per il trattamento dell’artrosi

Un aiuto contro i dolori articolari connessi all’artrosi può essere fornito anche dall’alimentazione. In particolare, in caso di sintomatologia dolorosa e a scopo preventivo, possono essere assunti degli integratori come Artrolux Compresse . Gli integratori sono un valido aiuto per ripristinare la corretta funzionalità dell’organismo e apportare benefici.

In particolare l’integratore Artrolux compresse ha una formulazione specifica che permette di riparare i tessuti danneggiati della cartilagine e provoca un’immediata sensazione di sollievo contro i dolori. Gli ingredienti della formulazione di questo integratore sono naturali e clinicamente testati tali da apportare anche un importante effetto antinfiammatorio utile per combattere il gonfiore connesso all’artrosi.

Tra gli ingredienti di Artrolux compresse c’è la glucosamina, ossia una sostanza già presente nell’organismo che previene lo sfregamento delle ossa, causa del dolore e infiammazione da artrosi.

Tra gli altri ingredienti, nell’integratore è presente la polvere di perle, ricca di potassio che rafforza le articolazioni garantendo anche una corretta ridensificazione a ossa e muscoli ed estratto di Boswellia Serrata le cui proprietà antinfiammatorie sono note e capaci di alleviare i dolori e i fastidi a carico delle articolazioni.

 

Rimedi naturali per combattere il dolore alle articolazioni

Per combattere i dolori articolari possono essere utilizzati dei rimedi naturali atti a prevenire i sintomi oppure a lenire il dolore in caso di malattia agli stadi avanzati. In particolare è possibile seguire la terapia del caldo o del freddo a seconda dello stadio della patologia.

Nelle fasi sintomatiche iniziali dell’artrosi, quando la sensazione dolorosa è molto forte e la parte infiammata, è bene eseguire degli impacchi a caldo che permettono di sciogliere eventuali tensioni e rendere i movimenti fluidi. La terapia del freddo, crioterapia oppure impacchi con ghiaccio, andrebbe invece eseguita negli stadi successivi oppure dopo l’attività sportiva. Il ghiaccio permette una migliore ossigenazione alle ossa danneggiata dallo sfregamento e dall’assottigliamento della cartilagine.

Uno stile di vita sano ed equilibrato con un regime alimentare composta da una dieta mediterranea è la soluzione migliore per prevenire i sintomi dell’artrite. In questo caso è importante assumere alimenti poveri di grassi e poco pesanti, evitare le bevande gassate e l’alcool e ridurre la quantità di dolci e zuccheri raffinati. Per aiutare l’organismo a rimanere sano e forte, è importante seguire una dieta ipocalorica in caso di obesità e praticare attività sportiva.

Oltre a questo, possono essere assunti degli alimenti ricchi di principi attivi che svolgono un ruolo importante per combattere la comparsa dell’artrosi. In particolare sono utili cibi che presentano condroitina, acido ialuronico, e metilsulfonilmetano, in genere presenti in integratori specifici come quelli indicati nel paragrafo precedente.

Invece, per quanto riguarda gli ingredienti già presenti in natura, possono apportare benefici spezie come curcuma e zenzero le cui proprietà antidolorifiche sono ormai note da tempo. In questo caso possono essere preparate delle tisane, reperendo le spezie in erboristeria o nei supermercati ben forniti, oppure assumerle sotto forma di compresse.

Gli omega 3 svolgono un ruolo importante nella lotta contro l’artrosi poiché sono composti da acidi grassi insaturi presenti in abbondanza sia nel pesce azzurro del mare che in quello grasso dei laghi. Gli omega 3 proteggono dall’artrosi poiché limitano la crescita degli anticorpi che fungono da base allo sviluppo della malattia. Anche in questo caso possono essere assunti sotto forma di compresse (facilmente reperibili in commercio) e svolgono un ruolo importante anche per contrastare il problema della rigidità mattutina.

Bestseller No. 1
Omega 3 Olio di Pesce da 2000 mg - 660 mg EPA e 440 mg DHA per Porzione - 240 SoftGel Capsule di Olio di Pesce Puro - Fornitura per 4 Mesi - Prodotto nel Regno Unito da Nutravita
  • ✔ PERCHÉ L'OLIO DI PESCE OMEGA 3 DI NUTRAVITA? - Il nostro Omega 3 proviene naturalmente dalle ricche acque della Costa peruviana. I nostri oli vengono quindi distillati per una maggiore purezza per fornire i più alti livelli di acidi grassi Omega 3 - EPA (660 mg) e DHA (440 mg) assicuriamo che siano liberi da contaminanti. Offriamo 240 capsule softgels per una fornitura di 120 giorni.
  • ✔ PERCHÉ OMEGA 3? - Le nostre capsule di olio di pesce Omega 3 contengono acidi grassi essenziali che contribuiscono al mantenimento di varie funzioni del corpo. Omega 3 contiene due dei più importanti acidi grassi essenziali (EFA) sotto forma di EPA (660 mg per porzione) e DHA (440 mg per porzione).
  • ✔ COSA SONO EPA E DHA? - L'acido docosaesaenoico o DHA contribuisce al mantenimento della normale funzione cerebrale e della vista normale. Mentre l'EPA (acido eicosapentaenoico) e il DHA contribuiscono entrambi alla normale funzione del cuore. Proprietà confermate dalla Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA).
Bestseller No. 2
Rite-Flex | Olio di Pesce Omega 3 2000mg | Integratore Alimentare di 600mg EPA e DHA (365 Capsule Softgel)
  • Integratore alimentare di acidi grassi Omega 3 ad elevata concentrazione (2000 mg per porzione). Ogni capsula è un concentrato di acidi grassi Omega 3 (EPA+DHA) derivati da olio di pesce
  • EPA e DHA sono acidi grassi essenziali. Giocano un ruolo importante nel funzionamento del nostro organismo e sono considerati importanti alleati della salute
  • Il DHA è essenziale per il corretto funzionamento del sistema nervoso e contribuisce al mantenimento della normale funzione cerebrale e visiva
OffertaBestseller No. 3
Yamamoto Nutrition Fish OIL integratore di acidi grassi essenziali Omega-3, EPA e DHA da Olio di pesce (200 softgel)
  • Integratore alimentare ad alto contenuto di acidi grassi essenziali omega-3 EPA e DHA da Olio di pesce concentrato
  • EPA e DHA contribuiscono alla normale funzione cardiaca
  • Il DHA contribuisce al mantenimento della normale funzione cerebrale e al mantenimento della normale capacità visiva

Oltre alle pomate possono essere usati degli ingredienti naturali da applicare direttamente sull’articolazione soggetta ad artrosi. In questo caso esiste l’aiuto preveniente dall’argilla bianca e da quella rossa che permettono di alleviare e contrastare i dolori da tendinite che possono essere causati dall’artrosi. L’argilla va usata nel modo giusto, mescolando dell’acqua tiepida con la polvere fino ad ottenere un composto cremoso, facilmente spalmabile. Una volta applicata la sostanza sulla zona, la stessa va avvolta con della pellicola trasparente e lasciata in posa per un periodo di tempo non inferiore all’ora.

Bestseller No. 1
Cattier - Argilla verde finissima, 3 kg
  • Argilla verde finissima da 3 kg
  • Assorbe e regola l'eccesso di sebo
  • Elimina le tossine e le impurità
OffertaBestseller No. 2
Lacomed Sport Fango Argilla Vaso, Bianco, 250 Millilitro
  • Fango ed argilla
  • Fango per cataplasmi con principi assorbenti a base di argilla
  • Indicato per lenire zone infiammate, doloranti e gonfie, tendiniti, dolori reumatici, torcicollo, distorsioni, slogature, cervicale
Bestseller No. 3
YESANDPE, Arnica Per Cavalli Uso Umano 500ml, Arnica Gel Forte, Antinfiammatorio Dolori Muscolari, Rapida ed Efficace, Pelli Sensibili, Crema Arnica Montana Extraforte 100% Made in Italy
  • ✅ 【SOLLIEVO IMMEDIATO】 Il nostro gel all'arnica per cavalli uso umano FASTARNIC è stato progettato per essere efficace fin dal primo utilizzo. E' a base di estratto di Arnica Montana Forte (tintura madre extra concentrata). Attivo dalle naturali proprietà antinfiammatorie. L'azione della crema arnica forte ti garantirà un sollievo immediato del dolore. Con FASTARNIC potrai liberarti dai fastidiosi dolori muscolari.
  • 👍【 RAPIDO ASSORBIMENTO 】 L'arnica per cavalli lenisce la pelle e grazie alla sua leggera texture, si assorbe rapidamente donando una piacevole sensazione di freschezza. La crema arnica FASTARNIC arnica cavalli extraforte ha una consistenza non appiccicosa e di facile assorbimento. Ottima efficacia.
  • 🌿 【ARNICA GEL FORTE】La tintura madre di Arnica Montana rende questo gel efficace contro ogni fastidio. Massaggiando nella zona interessata la pomata arnica forte sino al totale assorbimento, verranno sfruttate al massimo le potenzialità di questo gel. I principi attivi del nostro gel arnica 100% per cavalli uso umano, entreranno in azione favorendo rapidamente la guarigione.

Per chi soffre di artrosi sono molto utili anche gli impacchi con l’arnica che, secondo degli studi in merito, può svolgere la stessa funzione di comuni antinfiammatori. L’arnica è disponibile in commercio sotto dorma di gel che deve essere massaggiato sull’articolazione soggetta all’artrosi fino a che non viene completamente assorbito dalla parte. L’applicazione dell’arnica, per avere buoni risultati, deve essere fatta per almeno tre volte al giorno.

OffertaBestseller No. 1
Arnica Gel per Cavalli Uso Umano Extra Forte 98%, Azione Intensa, Made in Italy per Massaggio a Muscoli e Articolazioni, Formula Naturale e Dermatologicamente Testata - Dulàc
  • 💪 Nuova formula potenziata ed extra forte: contiene il 98% di acqua di arnica montana ed è arricchita con estratti naturali calmanti
  • 🌼 Speciale composizione: non unge e non appiccica e risulta ideale per massaggi muscolari e articolari grazie all'azione dell'Arnica, supportata da olio di Buriti, olio essenziale di Timo, cristalli di Mentolo e Vitamina E
  • 🏃‍🏃‍♂️ Ideale prima e dopo lo sport per massaggiare le articolazioni e i muscoli affaticati
OffertaBestseller No. 3
ARNICA 100's® - Arnica Per Cavalli, Gel Extraforte Raffreddante Pearson [500ml]. Crema Arnica Gel Con Artiglio Del Diavolo e Mentolo. Pomata Defaticante e Rilassante
  • ✔️ SICURO E FUNZIONALE: Il gel arnica Pearson per uso esterno ha un rapido assorbimento in modo da evitare di sporcare o ungere coperte, selle, indumenti del cavaliere o finimenti dei cavalli. La crema arnica e artiglio Pearson nell'immediato dona una sensazione di freschezza e sollievo a livello muscolare.
  • ✔️ PERFETTA PER I MASSAGGI: Il gel arnica forte Pearson è perfetto da usare per massaggi extra raffreddanti in modo da lenire e rilassare i vari dolori alle gambe e al corpo.
  • ✔️ PER CAVALLI SPORTIVI: L'arnica crema gel Pearson è indicata nella preparazione all’esercizio fisico, può favorire il recupero muscolare dopo un'intensa attività sportiva, rilassa e defatica le zone interessate. Può aiutare inoltre nel lenire i dolori muscolari e articolari.

Esercizi consigliati per contrastare l’artrosi

Per prevenire l’artrosi e tutti i sintomi a essa connessi, è utile svolgere delle sessioni di allenamento alternato. In pratica è importante che nella propria vita si instauri una routine comprensiva di esercizi fisici ad alta intensità con altri più leggeri. Questo tipo di routine permette di evitare un sovraccarico funzionale dell’arto, allungare i muscoli e promuovere l’ossigenazione del sangue.

L’attività fisica così eseguita apporta due tipi di vantaggi:

1. riduzione del peso corporeo e del grasso che possono portare a un affaticamento degli arti;

2. miglioramento delle funzioni cardiovascolari, del tono muscolare e dell’ossigenazione a tutto l’organismo.

Quando i muscoli del corpo sono infatti più tonici, anche l’intero organismo potrà trarre dei benefici perché il corpo sarà più stabile, il peso equilibrato al meglio e sarà possibile ottenere un’alasticità degli arti e flessibilità maggiore tali da contrastare un eventuale carico sbagliato sulle articolazioni.

Per fare in modo che l’attività sportiva sia efficace per prevenire la comparsa dell’artrosi, occorre svolgere attività sportiva sulla base delle proprie capacità e in maniera regolare fin dall’adolescenza.

Nel caso in cui si voglia eseguire sport con presenza di artrosi, è bene chiedere il consiglio di esperti professionisti, come dei fisioterapisti che potranno dare un valido aiuto nella scelta degli esercizi da compiere.

Gli sport più indicati in presenza di artrosi sono quelli acquatici, perché l’attrito delle ossa viene limitato e reso più facile grazie all’acqua. Altri sport che possono essere praticati con l’artrosi sono la camminata veloce, da fare senza sforzare troppo l’arto e la bicicletta su terreni rettilinei.

Per quello che riguarda gli esercizi, sono utili quelli di stretching, che permettono un allungamento muscolare tale da contrastare l’attrito alle ossa e gli squat. Gli squat devono però essere eseguiti nella maniera corretta, piegando le gambe in senso parallelo al pavimento e facendo attenzione che il ginocchio non superi mai la punta delle dita dei piedi.