Lombalgia: trattamenti, cure, rimedi

Sono poche le persone che non hanno mai sperimentato la lombalgia, o mal di schiena, prima causa di invalidità nel mondo e motivo principale di assenza dal lavoro. La maggior parte dei casi di lombalgia è dovuta a uno strappo o a una distorsione, come il famigerato “colpo della strega“, che arriva intenso e improvviso nella parte inferiore della schiena mentre si solleva un peso o si esegue un movimento brusco.

Fattori di rischio importanti sono il peso eccessivo, la gravidanza, la sedentarietà, una posizione ergonomica del corpo non corretta, l’ansia e la depressione. Taluni mal di schiena possono essere il campanello d’allarme di una malattia muscolare, ossea o del sistema nervoso in corso, come artrosi, ernie, artrite psoriasica, osteoporosi e spondilite anchilosante. Per questo motivo, se l’episodio di lombalgia non si risolve spontaneamente, è bene rivolgersi al medico curante. In questo articolo spiegheremo quali sono i principali trattamenti, cure e rimedi per la lombalgia.

Lombalgia: come controllare il dolore

Per risolvere la fase acuta e ridurre il dolore, il primo approccio è rappresentato dalla terapia farmacologica. I farmaci di prima linea nel trattamento della lombalgia sono i Fans (antinfiammatori non steroidei), come l’ibuprofene, il ketoprofene o il diclofenac, seguiti dagli antidolorifici “puri”, come il paracetamolo, e dai miorilassanti, sostanze che aiutano a ridurre la tensione muscolare. Nelle forme di dolore più severe, sono indicati i derivati del cortisone, gli anestetici locali per via iniettiva o gli analgesici oppioidi, ma deve sempre essere il medico di base a prescriverli.

I farmaci sono dotati di un’ottima azione analgesica, tuttavia, com’è noto, talvolta i benefici sono superati da fastidiosi effetti collaterali. Per ridurre il rischio di reazioni avverse, è possibile utilizzare gli analgesici sotto forma di pomate, schiume o cerotti: in caso di somministrazione topica, infatti, la concentrazione sistemica dei principi attivi è inferiore rispetto alle formulazioni orali.

I trattamenti per il mal di schiena

Di solito il mal di schiena scompare entro un paio di settimane, ma se non si risolve nei tempi stabiliti ed è presente una significativa riduzione funzionale, il medico prescriverà esami specialistici di approfondimento (radiografie, risonanza magnetica, Tac, ecc.) e valuterà la possibilità di inviare il paziente dal fisioterapista o da altri professionisti esperti in materia.

Il ricorso precoce alla fisioterapia riduce la necessità di sottoporsi alle infiltrazioni e all’intervento chirurgico. Di solito il fisioterapista abbina agli esercizi di rieducazione posturale i trattamenti manuali e le terapie fisiche strumentali.

Terapie manuali

Kinesiterapia: pratica che consiste nel sottoporre l’organismo a una serie di movimenti a scopo terapeutico. Si avvale sia di movimenti passivi, eseguiti con l’assistenza del fisioterapista, che passivi, eseguiti dal paziente con la contrazione volontaria dei muscoli;
Osteopatia: trattamento non convenzionale che prevede un approccio olistico al paziente e si propone di prevenire e curare le malattie stimolando la capacità di autoguarigione del corpo;
Massoterapia: procedimento terapeutico eseguito sottoponendo muscoli e tegumenti a una serie di manipolazioni. Il massaggio tonifica la muscolatura, favorisce la circolazione linfatica e sanguigna e innalza la temperatura locale, alleviando il dolore.

Terapie fisiche

Tecarterapia: terapia eseguita mediante un macchinario capace di indurre l’aumento della temperatura nei tessuti biologici profondi senza irradiare energia dall’esterno;

GLOBUS Diacare 5000 RE Tecar Terapia
  • Tecar Terapia Diatermia Professionale DIACARE 5000 RE CON SISTEMA DI RICARICA 300 MINUTI di trattamento INCLUSI RICARICABILE via internet SOLO QUANDO TI SERVE al costo 30 CENT. / MINUTO DiaCare 5000 RE lavora ad una frequenza di 470 KHz con una potenza di 200 W c.a. – 400 VA t.v.
  • DIACARE 5000 TOP DI GAMMA GLOBUS Trasferimento energetico CAPACITIVO e RESISTIVO. Display touch a colori.
  • Curare il corpo sfruttando le nostre energie interne e i naturali meccanismi di auto–rigenerazione di tessuti e muscoli. È questo il principio fondamentale di tutta la filosofia che ruota intorno al mondo della terapia con la nuova e rivoluzionaria tecnica detta Diatermia o TECARTERAPIA.
Gima 28363 Tecar Terapia
  • Alimentazione: 220-240 V, 50/60 Hz
  • Realizzato in materiale di ottima qualità
  • Un articolo marca Gima

Laserterapia: sfrutta l’energia luminosa di un laser per ridurre il dolore e l’infiammazione.

OffertaBestseller No. 1
New Age - Laserterapia New Age New Pocket Laservit
  • Peso (Kg):0
  • Peso con Imballo (Kg):0
Bestseller No. 3
GLOBUS Diacare 5000 RE Tecar Terapia
  • Tecar Terapia Diatermia Professionale DIACARE 5000 RE CON SISTEMA DI RICARICA 300 MINUTI di trattamento INCLUSI RICARICABILE via internet SOLO QUANDO TI SERVE al costo 30 CENT. / MINUTO DiaCare 5000 RE lavora ad una frequenza di 470 KHz con una potenza di 200 W c.a. – 400 VA t.v.
  • DIACARE 5000 TOP DI GAMMA GLOBUS Trasferimento energetico CAPACITIVO e RESISTIVO. Display touch a colori.
  • Curare il corpo sfruttando le nostre energie interne e i naturali meccanismi di auto–rigenerazione di tessuti e muscoli. È questo il principio fondamentale di tutta la filosofia che ruota intorno al mondo della terapia con la nuova e rivoluzionaria tecnica detta Diatermia o TECARTERAPIA.
Bestseller No. 4
Globus | Physiolaser 500, Laserterapia Per il Recupero Dei Tessuti Infiammati, Rigenera Le Cellule e Migliora la Microcircolazione, Favorisce i Naturali Processi di Guarigione
  • EFFETTI TERAPEUTICI: I principali effetti terapeutici sono antinfiammatorio, effetto antiedemigeno, biostimolante e analgesico.
  • LASERTERAPIA: L’obiettivo del trattamento con laserterapia è quello di sfruttare gli effetti analgesici e antiflogistici che la radiazione laser ha sul tessuto umano. La luce viene assorbita dalle molecole dette cromofori. Tale assorbimento è minore nella regione del vicino infrarosso, le lunghezze d’onda presenti in questo intervallo riescono a penetrare meglio i tessuti attraversando la cute ed i muscoli; per questo viene denominata “finestra terapeutica”.
  • BENEFICI: Physiolaser 500 accelera il recupero dei tessuti infiammati, rigenera le cellule e migliora la micro-circolazione, velocizza la guarigione e la scomparsa del dolore, può essere utilizzata anche per l'estetica nei trattamenti di cellulite, cicatrici e smagliature.

Prodotti naturali per alleviare il dolore

Integratore per dolori

Crema Cannabis EXTRA FORTE

Terapia Onde d'Urto

🔥 NOVITA' 🔥 - Tecarterapia

CannabisVital Oil

Artiglio del Diavolo e Arnica forte

Rimedi alternativi contro il dolore alla schiena

Laddove non si vogliano assumere troppi farmaci, si può ricorrere a rimedi complementari, come le fasce riscaldanti, che aiutano ad alleviare la tensione muscolare nella zona lombare e in alcuni casi sono dotate di una funzione massaggiante che ne aumenta l’efficacia, e all’aiuto di erbe rilassanti.

Tra i rimedi naturali più utilizzati per le loro proprietà antinfiammatorie e analgesiche possiamo, ad esempio, citare l’artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens), molto usato nella medicina tradizionale africana, e la Boswellia, pianta originaria dell’India che deve la sua azione antiflogistica all’enzima 5-lipossigenasi. Il primo si trova sotto forma di pomata, la seconda di estratto secco in capsule, compresse o come tintura madre.

Bestseller No. 1
Erboristeria Magentina Pomata Artiglio del Diavolo Forte, Con Spirea Ulmaria e Zenzero, Crema 100 ml
  • Pomata artiglio del diavolo
  • 100 millilitri
  • Con spirea ulmaria e zenzero

Un aiuto in caso di lombalgia arriva anche dal Ribes Nigrum (gemmoterapia), che viene considerato un cortisonico naturale, dall’Arnica montana (omeopatia), ideale per infiammazioni e traumi fisici sia acuti che cronici, e dal Salice bianco, che sfrutta le proprietà antireumatiche della salicina, da cui si ricava l’aspirina.

OffertaBestseller No. 1
L' Arnica Biogel per Cavalli Uso Umano Extra Forte 99%, 500 ml SUPER CONCENTRATA, Made in Italy per Muscoli e Articolazioni, Formula Naturale - Dermatologicamente Testata - Saf.Nutraceutica
  • ARNICA AL 99%! Nel nostro gel è presente un potentissimo, unico ed efficiente mix di estratti di Arnica Montana ( Acqua di fiori di Arnica, Estratto Secco Titolato e Macerato di fiori di Arnica Montana). L'altissima percentuale di principi attivi contenuti donano immediato sollievo e alleviano fastidi a muscoli ed articolazioni dolenti. Assorbe velocemente senza lasciare la pelle unta.
  • Ottima per gli sportivi - da utilizzare prima dell'attività fisica o post allenamento in aiuto a dolori e fastidi muscolari o articolari. Aiuta ad accelerare il recupero fisico dopo una attività sportiva prolungata o intensa.
  • L'arnica 99% è il biogel a base di estratti di arnica montana più potente in commercio

Lo yoga è utile contro il mal di schiena?

Chi soffre di mal di schiena può certamente trarre beneficio dallo yoga perché prevede il lento piegamento delle giunture e il rilassamento dei muscoli, tuttavia occorre essere consapevoli dei rischi che possono derivare da una pratica scorretta. Nel dettaglio, le asana più utili per alleviare o prevenire la lombalgia sono: la posizione della montagna (Tadasana), il movimento gatto-mucca (Marjayasana-Bitilasana), la posizione del cobra (Bhujangasana), la posizione del triangolo esteso (Utthita Trikonasana), il piegamento in avanti in piedi (Uttanasana) e la posizione di torsione del ventre (Jathara Parivartanasana).

Cosa fare in caso di lombalgia: raccomandazioni

Non è necessario correre dallo specialista alle prime avvisaglie di lombalgia, ma è bene apportare alcune correzioni al proprio stile di vita. A tal proposito, ti consigliamo di:

eliminare i fattori di rischio, come sovrappeso e posture scorrette, ma anche il fumo, che diminuisce l’ossigenazione dei tessuti;

• posizionare un cuscino sotto le ginocchia se dormi a pancia in su per rilassare la muscolatura lombare. Se invece preferisci dormire sul fianco, poni un cuscino tra le ginocchia, in modo da ripristinare l’allineamento fisiologico dei fianchi, del bacino e della colonna vertebrale;

• seguire una dieta depurativa per evitare gli accumuli di tossine che favoriscono le infiammazioni;

evitare il riposo totale perché indebolisce i muscoli. Il movimento, al contrario, può curare quanto prevenire il mal di schiena. Ti raccomandiamo un graduale ritorno alle attività quotidiane e la pratica di un’attività fisica come, ad esempio, il nuoto o il pilates che rafforzano la schiena.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono pubblicate a scopo esclusivamente informativo: non possono sostituirsi o integrare la diagnosi svolta dal medico. Tutte le informazioni non devono essere in alcun modo considerate come alternative alla diagnosi del medico curante, né tantomeno essere confuse e/o scambiate con la prescrizione di trattamenti e terapie. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. I prodotti sono recensiti a scopo informativo: non è possibile in nessun modo garantire risultati certi, le possibilità di riuscita di qualsiasi trattamento variano da paziente a paziente. Leggi il Disclaimer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *