Borsite alla mano: esercizi e rimedi

Quando si manifesta un’infiammazione delle borse di liquido sinoviale che proteggono le articolazioni, si parla di borsite.

Le borse, in particolare, si trovano sia fra tendini ed ossa che fra vari livelli di tendini e muscoli ed il loro compito è quelli di ammortizzare movimenti ed urti al fine di evitare traumi ed usure.

La borsite può colpire varie parti nel corpo, ma in genere sono quelle sottoposte a maggior carico di lavoro ad esserne interessate maggiormente, come il ginocchio, il gomito, le mani o la spalla.

I sintomi possono essere anche molto acuti per cui tale patologia potrebbe limitare sensibilmente le normali attività quotidiane e lavorative.

Borsite alla mano

Borsite alla mano

Cos’è la borsite alla mano e come si manifesta

Si tratta di una infiammazione della guaina sinoviale che riveste il tendine è può essere causata da movimenti ripetuti nel tempo sia per motivi professionali sia per attività sportive praticate in modo continuativo oppure per la presenza di altre patologie concomitanti come diabete, artrosi o artrite.

Movimenti errati ed uso di attrezzi pesanti possono aggravare anche situazioni preesistenti e far sviluppare stati dolorosi gravi che devono essere curati in modo rapido per evitare l’aggravarsi della sintomatologia.

Il dolore è infatti il primo sintomo e si manifesta soprattutto quando si muove la parte in corrispondenza dell’infiammazione con forti limitazioni nell’uso delle dita correlate.

Particolarmente fastidioso è quando viene interessato il pollice, che è fondamentale per afferrare, stringere o aprire per cui la maggior parte dei movimenti più comuni è impedita. Si può evidenziare anche un leggero gonfiore che peggiora con l’utilizzo della mano.

Questa patologia della mano, inoltre, si accompagna ad un segnale caratteristico, ovvero il cosiddetto ‘dito a scatto’ che si blocca in una particolare posizione fissa e si estende in modo brusco e senza controllo da parte del soggetto.

Questa particolarità che può riguardare ogni dito della mano, si manifesta anche nei pazienti affetti da artrite reumatoide, tunnel carpale e diabete.

Quali esami fare per diagnosticare una borsite alla mano

Quando si comincia ad avvertire dolore alla mano, soprattutto quando di compiono alcuni movimenti, è necessario farsi visitare subito da uno specialista per evitare che l’infiammazione possa peggiorare.

Verrà effettuata una prima visita al quale dovranno seguire esami diagnostici, e per la precisione una radiografia ed un’ecografia. La prima dovrà accertare la presenza o l’assenza di artrosi e lo stato di salute delle ossa e delle articolazioni, la seconda servirà per valutare la situazione a livello dei tessuti molli.

Come curare la borsite alla mano

L’approccio più rapido per la cura di questa patologia consiste nel ridurre l’infiammazione al fine di evitare che la situazione diventi cronica. Per fare questo bisogna per prima cosa limitare la mobilità ed eliminare le cause che hanno determinato la borsite.

Il riposo assoluto sarebbe la scelta migliore, ma trattandosi della mano ciò è di difficile realizzazione per cui è possibile indossare un tutore o un bendaggio adatto.

Bestseller No. 1
Thx4COPPER Tutore Pollice Compressione Reversibile Stecca,Stecca Pollice per a pollice BlackBerry,dito a scatto, sollievo dal dolore, artrite, tendinite,Tutore dito stabile leggera traspirante-SM
  • 【Tessuto estremamente confortevole】 La compressione Thx4COPPER adotta un tessuto di alta qualità al 100% (ioni di rame + 5000PPM), estremamente delicato sulla pelle, morbido al tatto, confortevole, leggero, traspirante senza sudore e irritazioni. Mantenere asciutti il ​​pollice, il polso e le mani infortunati e accelerare il recupero.
  • 【Sollievo dal dolore al pollice e al polso】 Dolore istantaneo al pollice e sollievo dalla fatica. Può stabilizzare e supportare l'articolazione del pollice debole o ferita o il muscolo indolenzito. Aiutandoti a ottenere sollievo da dolore, dolore, gonfiore, infiammazione causata da pollice della mora, dito debole, artrite, lacrime legamentose, mano slogata, tendinite, lesioni da stress ripetitivo, CMC, sindrome del tunnel carpale e altro!
  • 【Eccellente stabilità】 La stecca pieghevole può stabilizzare e supportare in modo efficiente il pollice debole offrendo al contempo la libertà di movimento delle altre dita. Recupero da un infortunio e comodo per attività quotidiane, messaggi di testo, golf, ciclismo, giochi, scrittura, digitazione e riproduzione di prodotti digitali come il telefono
Bestseller No. 2
Stecca per mignolo, stecca regolabile per 4 o 5 dita, tutore per mano con stecca metacarpale per frattura del pugile, artrite, tendinite, adatto per mano sinistra o destra
  • MULTIUSO: la stecca per mignolo è ottima per la rottura standard del 4° o 6° metacarpo. Ciò può essere dovuto a una rottura, distorsione, frattura, tendinite, artrite, sia che si tratti del dito o dell'articolazione. Ottimo per le cure post-operatorie e anche per alleviare il dolore regolarmente da dita o nocche doloranti. E la stecca da boxer è adatta per essere indossata di giorno e di notte.
  • REGOLABILE E FACILE DA USARE: la stecca boxer fissata con piastre in alluminio sulle superfici anteriore e posteriore, che può garantire completamente la fermezza delle dita, offre una protezione superiore e sostiene le dita. Il design della chiusura a gancio consente di regolare facilmente con una mano per ottenere la compressione e il supporto necessari per alleviare il dolore.
  • DESIGN UNIVERSALE: la stecca per boxer metacarpale Scurnhau è progettata per essere utilizzata sia sulla mano destra che sulla sinistra. Questa stecca per le dita è adatta per uomini e donne. Adatto a mignolo, anulare, due taglie a scelta.

I medici, di solito, non consigliano subito una cura farmacologica e preferiscono attendere qualche giorno per verificare i risultati ottenuti con questi semplici accorgimenti. Per ridurre l’infiammazione si può applicare del ghiaccio sulla parte della mano interessata.

Sempre secondo le indicazioni dello specialista, se ciò non dovesse essere sufficiente, dopo 7-8 giorni si può ricorrere all’uso di farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) che attenuano il dolore e combattono l’infiammazione.

Essi possono essere presi per via orale oppure applicati localmente tramite creme, gel o cerotti medicali. L’ibuprofene, il diclofenac ed il naprossene sono i principi attivi solitamente più usati per questo scopo.

Qualora anche questo trattamento non dovesse dare risultati, l’ortopedico potrebbe prescrivere delle infiltrazioni di corticosteroidi, un procedimento non troppo doloroso ed invasivo ma che deve essere eseguito solo da uno specialista perché richiede estrema precisione e professionalità.

In genere questa terapia riesce a dare buoni risultati con attenuazione e scomparsa del dolore in breve tempo. In caso contrario si può ripetere l’infiltrazione.

Solo raramente e quando tutte le altre terapie non hanno avuto successo, è necessario ricorrere alla chirurgia. Per ridurre l’infiammazione, poi, il medico potrebbe consigliare anche la crioterapia, la laserterapia o la mesoterapia.

Nella maggior parte dei casi le borsiti si risolvono nell’arco di poche settimane, ma è necessario seguire tutte le indicazioni, stare il più possibile a riposo ed eliminare che cause che le hanno provocate.

Laserterapia

NRO® 1.055MW Laser freddo PET/UOMINO/DONNE Dispositivo per il sollievo del dolore per terapia con luce laser per sollievo dal dolore muscolare e articolazioni con 5x808nm +11x650nm
  • Allevia efficacemente il dolore, i sintomi da febbre leggera, stimola i muscoli, migliora la circolazione sanguigna.
  • Nessun dolore, nessun effetto collaterale, nessuna agopuntura necessaria, non invasivo.
  • Allevia efficacemente il doloredi collo, schiena, spalle, ginocchio, gomito o piedi, artrite, artrite reumatoide, prostatite, sciatica, sindrome del tunnel carpale, tendinite e altre malattie infiammatorie.

Integratore Naturale e Pomata consigliati

Per ottenere un’efficacia maggiore, si consiglia l’utilizzo di entrambe i prodotti:

Integratore per la gestione del dolore

Crema Cannabis EXTRA FORTE

Terapia Onde d'Urto

🔥 NOVITA' 🔥 - Tecarterapia

CannabisVital Oil

Artiglio del Diavolo e Arnica forte

Esercizi per prevenire la borsite alla mano

Poiché la borsite è un’infiammazione dovuta a particolari movimenti fatti in modo errato o in maniera ripetitiva, i soggetti a rischio dovrebbero avere l’abitudine di eseguire alcuni semplici esercizi che possano prevenire tale patologia. Essi possono essere utili per mantenere le articolazioni in buona salute e scongiurare anche lo sviluppo di altri disturbi. Si tratta di esercizi davvero molto semplice e che possono essere fatti in qualunque luogo ed in qualunque momento della giornata.

Esercizio 1: Con le punta delle altre dita si va a toccare una alla volta quella del pollice, ripetendo varie volte.

Esercizio 2: tenendo fermo il polso con l’altra mano, si esegue velocemente la chiusura a pugno e l’apertura delle dita; ci si ferma e poi si ricomincia. Al termine di cambia mano e si ripete.

Esercizio 3: poggiando bene l’avanbraccio sul tavolo e mantenendolo fermo, si alza e si abbassa la mano ad intervalli ritmici.

Esercizio 4: sempre con l’avanbraccio sul tavolo, si tiene fermo il polso con l’altra mano e con le dita chiuse a pugno si alza ed abbassa la mano ritmicamente. Poi si cambia e si ripete.

Esercizio 5: aiutandosi con una palla morbida o con un antistress si stringono e rilasciano più volte le dita della mano, poi si passa all’altra e si ripete. Questo esercizio è molto efficacie e può essere fatto anche mentre si guarda la tv e ci si rilassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.